Cultura in Alto Adige - Calendario eventi

Contenuto
 

Santiago Reyes Villaveces - Solo showMostre

La galleria Alessandro Casciaro è lieta di presentare nei suoi spazi espositivi la prima mostra personale di Santiago Reyes Villaveces, artista nato a Bogotà, Colombia, nel 1986.
Artisti: Santiago Reyes Villaveces
One - way Direction, 2013, legno, grafite e cuscinetti, 300 x 250 x 15 cm, Courtesy: MLF I Marie-Laure Fleisch, Brussels
One - way Direction, 2013, legno, grafite e cuscinetti, 300 x 250 x 15 cm, Courtesy: MLF I Marie-Laure Fleisch, Brussels

La galleria Alessandro Casciaro è lieta di presentare nei suoi spazi espositivi la prima mostra personale di Santiago Reyes Villaveces, artista colombiano nato a Bogotà nel 1986, realizzata in collaborazione con ACADEMIAE, Youth Art Biennale, manifestazione curata da Christiane Rekade e Francesca Boenzi, che si è tenuta nell’estate del 2016 a Fortezza e dove hanno esposto 33 giovani artisti provenienti dalle più rinomate accademie d’arte europee.
In questo contesto, la galleria Alessandro Casciaro insieme alle gallerie Doris Ghetta di Ortisei e Boccanera di Trento, hanno operato una propria selezione di artisti che vengono presentati in contemporanea, come una sorta di mostra diffusa e coordinata nel territorio, intitolata “AE_selection”.
La mostra è composta da una serie di opere recenti in dialogo tra loro che dimostrano la continua ricerca dell’artista sullo spazio (espositivo), sul suo equilibrio, sui suoi punti forti e deboli. Parte di queste opere sono inedite e realizzate site-specific dall’artista durante il suo periodo di residenza a Bolzano nel corso dell’estate.
Contemporaneamente, fuori dallo spazio fisico della galleria, lungo il muro che perimetra il Parco dei Cappuccini, Santiago Reyes Villaveces realizza un intervento di arte pubblica che apre una riflessione sulle problematiche e sul significato attuale di questo luogo all’interno del contesto urbano bolzanino.

La mia pratica artistica consiste principalmente nell’ indagine materiale di strutture, assemblaggi e dinamiche che pongono al centro della mia riflessione stati transitori e precari.
I miei lavori comprendono un insieme di installazioni, sculture, disegni e fotografie e affrontano diverse concezioni temporali, spesso indefiniti. Le mie opere modificano e trasformano lo spazio nel quale vengono esposte. Inoltre influenzano le modalità di fruizione dello spettatore, che interviene nello spazio.
I diversi materiali che utilizzo nel mio lavoro si caratterizzano per la loro nozione di: tensione, equilibrio, volume, peso, gravità, superficie, pressione, confronto, resistenza, profondità e limite. Queste caratteristiche configurano sistemi che creano nuove relazioni tra spazio, architettura e la percezione fisica dello spettatore.  Un altro aspetto importante del mio lavoro è la riflessione sull’ architettura, soprattutto sulle strutture precarie- fenomeno molto frequente nelle città latino- americane. Mi rivolgo soprattutto alla città di Bogotà dove vivo e lavoro. La mediazione architettonica alla quale mi rivolgo racconta il degrado urbano, causato e trascurato da esistenti sistemi di costruzione, caratterizzati da un latente e sofisticato modo di operare.

Santiago Reyes Villaveces

Santiago Reyes Villaveces vince nel 2015 la borsa di studio Abraaj RCA Innovation, presso il Royal College of Art di Londra dove ottiene, nel 2017, il master degree in scultura. Precedentemente, nel 2009, aveva conseguito la laurea in Arti Visuali, Storia e Teoria dell’Arte presso l’Universidad de los Andes di Bogotá, Colombia.
Tra il 2006 e il 2007 realizza una residenza scambio presso l’Università di San Paolo, Brasile.
Le sue opere e i suoi progetti sono stati presentati in spazi pubblici e privati in Sud e Nord America, in Europa e in Medio Oriente. Parallelamente all’attività di artista, Santiago è professore a lettura presso l’Università Javeriana in Colombia e, in qualità di editore e ricercatore, ha editato le pubblicazioni: Caro es o no, Antonio Caro (2015), Casa Daros Rio and Colombia Ministry of Culture; El Lobo, Antonio Caro (2014), Cisneros Fontanals Art Foundation, Miami and Monumetria (2009), DELENGUAAMANO, Pinacoteca do Estado de São Paulo, Brasile.
Attualmente vive e lavora tra Londra e Bogotà.

La mostra è realizzata in collaborazione con la galleria MLF | Marie-Laure Fleisch, Roma, Brussels.

 
 

Info

Galleria Alessandro Casciaro
Tel +39 0471 975461
 
entrata libera
 
 
 

Autore

Via Cappuccini, 26/a
39100 Bolzano
 
 
 
 
Eventi segnati    0 Inserire un nuovo evento

Pubblicità

Network

 
 
 
 
 


Pubblicità

Pubblicità su cultura.bz.it
Pubblicità su cultura.bz.it
Pubblicità su cultura.bz.it




Quando vuoi essere avvisato/a?




.
Ci sono più date. Specifica quale vuoi segnare: